BLOG

Il Vigneto Pusterla di Brescia, origine che si perde nei secoli, è il più grande vigneto urbano europeo produttivo, circa 4 ettari, oltre 20 volte l’estensione del celebre, e ben reclamizzato, Clos-Montmartre parigino. Vitato ad Invernenga, vitigno autoctono bresciano a bacca bianca che grazie alla spessa buccia si consumava sino a Natale ed oltre, tornato dopo alterne vicende alla gestione diretta della famiglia Capretti – nella figura di Maria Capretti – proprietà storica, entratane in...

Read MoreRead More

Si è svolta presso la Libreria Tarantola la presentazione del libro "Cibo e Identità Locale: Sistemi agroalimentari e rigenerazione di comunità. Sei esperienze lombarde a confronto" a cura di Alberto Magnaghi. Quindici anni fa non  esistevano più l’asparago rosa di Mezzago,  il grano saraceno autoctono di Teglio (all’origine dei famosissimi pizzoccheri ), la produzione del prestigioso mais “spinato”, il più antico della Lombardia. Nel contempo  erano in grave decadenza il vigneto Pusterla/Capretti di Brescia (il più grande...

Read MoreRead More