BLOG

  • 0
    Vigneto Pusterla presente alla Festa dell’ Opera

    Il Vigneto Pusterla apre eccezionalmente in fase pre-vendemmia a tutti coloro che vorranno venire per ascoltare un coro di 90 voci bianche dare il loro massimo all’ombra della Torre dei Francesi ! Vi sarà anche la possibilità di assaggiare e comprare i vini e le......

  • 0
    L’Invernenga, il bianco autoctono di Brescia

    Questo vitigno introvabile e prossimo all’estinzione, vive una nuova fase di crescita. Il vitigno Invernenga è un autoctono bresciano a bacca bianca le cui origini sono sconosciute, e viene per la prima volta citato in un documento del Ministero dell’Industria, Agricoltura e Commercio dell’Impero Austro-Ungarico......

  • 0
    Vigneto Pusterla, perla del patrimonio vitivinicolo bresciano

    Il vigneto Pusterla prende il suo nome proprio dalla porta presente sul lato Nord dei bastioni del castello di Brescia e ancora oggi si può ammirare tutta la sua bellezza ai piedi del colle Cidneo, nel pieno centro cittadino della Leonessa d’Italia. Anticamente si indicavano con......

  • 0
    Cibo e Identità Locale

    Si è svolta presso la Libreria Tarantola la presentazione del libro “Cibo e Identità Locale: Sistemi agroalimentari e rigenerazione di comunità. Sei esperienze lombarde a confronto” a cura di Alberto Magnaghi. Quindici anni fa non  esistevano più l’asparago rosa di Mezzago,  il grano saraceno autoctono di......

  • 0
    LA RINASCITA DEL VIGNETO

    Con il trascorrere del tempo, il vigneto aveva perduto la sua funzionalità, molte piante erano morte, le montagnole erano scivolate a coprire le balza rendendo ardui i passaggi per la cura delle viti, i pali di sostegno erano invecchiati ed assottigliati ed i “tiranti” di......

  • 0
    AGRICOLTURA E SMOG: IL VIGNETO PUSTERLA BATTE L’INQUINAMENTO

    Il Vigneto Pusterla di Brescia, origine che si perde nei secoli, è il più grande vigneto urbano europeo produttivo, circa 4 ettari, oltre 20 volte l’estensione del celebre, e ben reclamizzato, Clos-Montmartre parigino. Vitato ad Invernenga, vitigno autoctono bresciano a bacca bianca che grazie alla......